نوشدارو

فرهنگ ، ادب و اخلاق شهداء ، نوشداروی امروز کشور است.

نوشدارو

فرهنگ ، ادب و اخلاق شهداء ، نوشداروی امروز کشور است.

نوشدارو

شهید باقری:

اگر دو چیز را رعایت کنی ، خدا شهادت را نصیبت می کند.

پر تلاش باش و مخلص

۲ مطلب با کلمه‌ی کلیدی «youth europe» ثبت شده است

letter4u



Nel nome di Dio Misericordioso e Caritatevole

Ai giovani europei e nord americani

I recenti eventi accaduti in Francia e altri paesi occidentali mi hanno convinto a parlarne con voi. Io mi dirigo a voi, giovani, non perché voglio evitare i vostri genitori, ma piuttosto perché il futuro delle vostre nazioni e dei vostri paesi saranno nelle vostre mani e inoltre ritengo che l'istinto della ricerca della verità sia più vigoroso e attento nei vostri cuori.

 

Io vorrei parlarvi dell'Islam, in particolare dell'immagine che viene rappresentata come Islam.

 

Molti tentativi sono stati fatti nel passato ventennio, dalla disintegrazione dell'Unione Sovietica, per dare a questa grande religione il ruolo di un orribile nemico. La creazione di sentimenti di orrore ed odio e la loro utilizzazione ha, sfortunatamente, una lunga tradizione nella storia politica dell'Occidente.

 

Qui, io non voglio trattare le differenti fobie con le quali le nazioni occidentali sono state massicciamente indottrinate. Una rapida lettura dei recenti studi storici vi permetterebbe di comprendere che il trattamento insincero e ipocrita delle altre nazioni e culture da parte dei governi occidentali è stato censurato nelle moderne storiografie.

 

La storia degli Stati Uniti e dell'Europa porta la vergogna della schiavitù, l'imbarazzo del periodo coloniale e l'umiliazione e l'oppressione dei popoli di colore e di quelli non cristiani. I vostri ricercatori e storici si vergognano profondamente dei massacri perpetrati in nome della religione da cattolici e protestanti o nel nome della razionalità e dell'appartenenza razziale durante la prima e la seconda guerra mondiale.

 

Questa lettura è ammirevole. Menzionando solo una piccola parte di questa lunga lista, io non voglio screditare la storia, piuttosto io vorrei chiede ai vostri intellettuali come e perché la coscienza in Occidente si risvegli e venga a galla solo dopo decadi o secoli. Perché la revisione della coscienza collettiva deve applicarsi al lontano passato e non ai problemi attuali? Perché sono stati fatti tentativi per evitare la consapevolezza diffusa riguardante un importante assunto come quello concernente la cultura ed il pensiero islamico?

 

Voi conoscete bene che l'umiliazione ed il diffondere l'odio e la paura immaginaria dell'altro hanno costituito la base comune di tutte di tutti gli oppressori. Ora io vorrei chiedervi perché la vecchia pratica di diffusione di fobia e odio abbia preso come bersaglio l'Islam ed I musulmani con una intensità senza precedenti. Perché le strutture di potere nel mondo vogliono che il pensiero islamico sia marginalizzato e rimanga latente?

Come possono i concetti e di valori dell'Islam disturbare il programma delle super potenze e quali interessi sono salvaguardati all'ombra della distorsione dell'immagine dell'Islam?

 

Da qui la mia prima richiesta: studiate e ricercate quali siano le motivazioni che si nascondono dietro questa diffusa denigrazione dell'immagine dell'Islam.

 

La mia seconda richiesta è che come reazione all'ondata di pregiudizi e disinformazione si cerchi una conoscenza diretta, di prima mano, di questa religione,; una logica saggia richiede che poi capiate la natura e l'essenza di ciò con cui vi stano spaventando e da cui vi tengono lontano.

 

Io non insisto che voi accettiate la mia lettura o qualsiasi altra lettura

dell'Islam. Quello che io voglio dire è: non permettete che questa dinamica e questa realtà effettiva nel mondo attuale vi sia spiegata attraverso risentimenti e pregiudizi, non permettete loro di presentare ipocritamente i terroristi che hanno reclutato come rappresentanti dell'Islam.

 

Ricevete la conoscenza dell'Islam attraverso le sue fonti primarie e originali. Acquisite informazioni sull'Islam attraverso il Corano e la vita del Profeta. Io vorrei chiedervi se avete direttamente letto il Corano dei musulmani. Avete voi studiato gli insegnamenti del profeta dell'Islam e le sue dottrine umane ed etiche? Avete mai ricevuto il messaggio dell'Islam da altre fonti che non fossero i mass-media?

 

Vi siete mai chiesti come e sulla base di quale valore abbia l'Islam realizzato la più grande civiltà scientifica e intellettuale del mondo e formato i più importanti scienziati ed intellettuali attraverso molti secoli?

 

Io vorrei che voi non permetteste ai costruttori di immagini degradanti ed offensive di creare un abisso fra voi e la realtà, privandovi della possibilità di un giudizio imparziale. Oggi I mezzi di comunicazione hanno rimosso i confini geografici; non permette loro di costruirvi attorno dei confini mentali.

 

Sebbene nessuno, individualmente, possa colmare la divisione creata, ciascuno di voi può costruire un ponte di pensiero e correttezza sopra il divario, per illuminare se stesso e l'ambiente circostante.

 

Sebbene nessuno, individualmente, possa colmare la divisione creata, ciascuno di voi può costruire un ponte di pensiero e correttezza sopra il divario, per illuminare se stesso e l'ambiente circostante.

 

Perciò non perdete l'occasione di conquistare un'adeguata, corretta e imparziale comprensione dell'Islam, cosى che, fortunatamente, dovuto al vostro senso di responsabilità verso il vero, le future generazioni scriveranno la storia dell'attuale interazione fra l'Islam e l'Occidente con una coscienza più chiara e meno risentimento.

 

Seyyed Ali Khamenei

21st Jan. 2015


  • سید محسن جوانمردی

letter4u




Message of ayatollah Seyyed Ali Khamenei, Leader of The Islamic Republic of Iran

 

In the name of God, the Beneficent the Merciful

To the Youth in Europe and North America,

 

The recent events in France and similar ones in some other Western countries have convinced me to directly talk to you about them. I am addressing you, [the youth], not because I overlook your parents, rather it is because the future of your nations and countries will be in your hands; and also I find that the sense of quest for truth is more vigorous and attentive in your hearts.

 

I don’t address your politicians and statesmen either in this writing because I believe that they have consciously separated the route of politics from the path of righteousness and truth.

 

I would like to talk to you about Islam, particularly the image that is presented to you as Islam. Many attempts have been made over the past two decades, almost since the disintegration of the Soviet Union, to place this great religion in the seat of a horrifying enemy. The provocation of a feeling of horror and hatred and its utilization has unfortunately a long record in the political history of the West.

 

Here, I don’t want to deal with the different phobias with which the Western nations have thus far been indoctrinated. A cursory review of recent critical studies of history would bring home to you the fact that the Western governments’ insincere and hypocritical treatment of other nations and cultures has been censured in new historiographies.

 

The histories of the United States and Europe are ashamed of slavery, embarrassed by the colonial period and chagrined at the oppression of people of color and non-Christians. Your researchers and historians are deeply ashamed of the bloodsheds wrought in the name of religion between the Catholics and Protestants or in the name of nationality and ethnicity during the First and Second World Wars. This approach is admirable.

 

By mentioning a fraction of this long list, I don’t want to reproach history; rather I would like you to ask your intellectuals as to why the public conscience in the West awakens and comes to its senses after a delay of several decades or centuries. Why should the revision of collective conscience apply to the distant past and not to the current problems? Why is it that attempts are made to prevent public awareness regarding an important issue such as the treatment of Islamic culture and thought?

 

You know well that humiliation and spreading hatred and illusionary fear of the “other” have been the common base of all those oppressive profiteers. Now, I would like you to ask yourself why the old policy of spreading “phobia” and hatred has targeted Islam and Muslims with an unprecedented intensity. Why does the power structure in the world want Islamic thought to be marginalized and remain latent? What concepts and values in Islam disturb the programs of the super powers and what interests are safeguarded in the shadow of distorting the image of Islam? Hence, my first request is: Study and research the incentives behind this widespread tarnishing of the image of Islam.

 

My second request is that in reaction to the flood of prejudgments and disinformation campaigns, try to gain a direct and firsthand knowledge of this religion. The right logic requires that you understand the nature and essence of what they are frightening you about and want you to keep away from.

 

I don’t insist that you accept my reading or any other reading of Islam. What I want to say is: Don’t allow this dynamic and effective reality in today’s world to be introduced to you through resentments and prejudices. Don’t allow them to hypocritically introduce their own recruited terrorists as representatives of Islam.

 

Receive knowledge of Islam from its primary and original sources. Gain information about Islam through the Qur’an and the life of its great Prophet. I would like to ask you whether you have directly read the Qur’an of the Muslims. Have you studied the teachings of the Prophet of Islam and his humane, ethical doctrines? Have you ever received the message of Islam from any sources other than the media?

 

Have you ever asked yourself how and on the basis of which values has Islam established the greatest scientific and intellectual civilization of the world and raised the most distinguished scientists and intellectuals throughout several centuries?

 

I would like you not to allow the derogatory and offensive image-buildings to create an emotional gulf between you and the reality, taking away the possibility of an impartial judgment from you. Today, the communication media have removed the geographical borders. Hence, don’t allow them to besiege you within fabricated and mental borders.

 

Although no one can individually fill the created gaps, each one of you can construct a bridge of thought and fairness over the gaps to illuminate yourself and your surrounding environment. While this preplanned challenge between Islam and you, the youth, is undesirable, it can raise new questions in your curious and inquiring minds. Attempts to find answers to these questions will provide you with an appropriate opportunity to discover new truths.

 

Therefore, don’t miss the opportunity to gain proper, correct and unbiased understanding of Islam so that hopefully, due to your sense of responsibility toward the truth, future generations would write the history of this current interaction between Islam and the West with a clearer conscience and lesser resentment.

 

Seyyed Ali Khamenei

21st Jan. 2015





  • سید محسن جوانمردی